Cerca nel blog

mercoledì 3 novembre 2010

sapone fatto in casa

FINALMENTE HO FATTO IL SAPONE IN CASA.
INGREDIENTI:
1Kg.DI OLIO DI OLIVA
128g.DI SODA CAUSTICA
300g.DI ACQUA

INGREDIENTI FACOLTATIVI:
10ml DI OLIO ESSENZIALE DI LAVANDA,
1 CUCCHIAIO DI FIORI SECCHI DI LAVANDA TRITATI.

PROCEDIMENTO:
SI VERSA PIANO PIANO LA SODA NELL'ACQUA(ATTENZIONE PERCHE LA TEMPERATURA SALE RAPIDAMENTE)
METTERE IN UNA PENTOLA L'OLIO E METTERLO SUL FUOCO.
FAR RAGGIUNGERE LA TEMPERATURA SIA DELL'OLIO CHE DELLA SODA A 45°
QUANDO ENTRAMBI SONO A 45°METTERE LA SOLUZIONE ACQUA+SODA NELL'OLIO
MESCOLARE BENE CON UN CUCCHIAIO DI LEGNO,E POI FRULLARLO CON UN FRULLATORE AD IMMERSIONE.pIANO PIANO DIVENTERA' BIANCO E DELLA CONSISTENZA DI UNA CREMA PASTICCERA.A QUESTO PUNTO AGGINGERE L'OLIO PROFUMATOE SE VOLETE I FIORI SECCHI.
LA PROVA CHE SIA PRONTO E' QUANDO CON UN CUCCHIAIO SI SEPARA.A QUESTO PUNTO VERSATELO IN UNA CIOTOLA DI ALLUMINO O IN DEGLI STAMPI IN SILICONE.
METTERLO BEN COPERTO CON UNA COPERTINA,DOPO 48 ORE SI PUO' DIVIDERE,E POI FARLO STAGIONARE X 1 MESE.......E BUONA LAVATA 

8 commenti:

Scarabocchio ha detto...

GRANDIOSO!
Questo tipo di sapone è indicato per l'igiene personale o per il bucato?
Con degli stampi sfiziosi e dei coloranti naturali potrebbe diventare anche decorativo!
Ahhhhhh ad avercene di spazio per questi esperimenti!

siderno54 ha detto...

carissima questo e' il primo che faccio.L'ho pensato quello che hai scritto ma avevo paura che qualcosa andasse storto visto la difficolta' della prima volta.Adesso aspetto un po' di giorni x vedere quanto si riduce e come si trasformera',per adesso sta bene e profuma,io l'ho fatto per igene personale.Il prossimo comprero' l'essenza di bergamotto e lo coloro di giallo col le fialette x alimenti.Naturalmente compro le formine da pasticcieria di silicone quelle con le roselline.
Se nel frattempo hai qualche idea fammelo sapere,ciao ti abbraccio ester

Scarabocchio ha detto...

Sisisisisi ce l'ho un'altra idea!!
Impacchettato a dovere può benissimo essere spedito insieme alle Pringles!
ahahahah

Lo sò, lo sò, ora davvero ti scappa di mandarmi a quel paese: ti autorizzo a farlo, mi rendo perfettamente conto di quanto io diventi "simpaticamente" opprimente in certe situazioni! eheheh

^^

Milù ha detto...

La donna dalle mille risorse, sei unica, una ne fa e cento ne pensa!!! Bravissimaaaaaa! ma che fine hai fatto??? ti ho perduta in toscana e non ti ho più ritrovata :(
Sono felice che hai ripreso a pubblicare nel tuo blog, sei bravissima!!!
Buon inizio settimana, baci

mamanluisa ha detto...

ciao e grazie per essere passata dal mio blog; l'idea di metterci in società mi piace!! allora al sapone dovresti dare la forma rotonda oppure dovrei lavorare dei portasapone rettangolari-.......
ah ah
a presto

*Vale* ha detto...

Ciao! Sei molto brava e fai davvero molte cose carine! Posso darti un consiglio? Io faccio il sapone da tempo ed ho anche delle basi chimiche e ti consiglio di NON usare stampi in alluminio, poichè il sapone è ancora "caustico" prima della stagionatura e crea una vera e propria reazione. Mentre potresti preferire gli stampi in plastica, silicone, Tetrapak del latte, legno da adibire solo al processo di saponificazione. Buon lavoro...e ti aspetto sul mio blog di cucina!Vale

siderno54 ha detto...

grazie Vale ,infatti io uso solo forme in silicone,ciao ester

*Vale* ha detto...

Posso passarvi un mio trucchetto per i colori del sapone?
Quando preparo l'acqua in cui disciogliere la soda, al posto della normale acqua faccio degli infusi colorati che filtro prima di aggiungere la soda. Per il ross-fuxia uso karkadè, per il giallo lo zafferano, per il verde gli spinaci, per il marrone la liquirizia. Oltre a dare un bel colore fanno anche profumo!

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails

pomodori

Maukie - the virtual cat 3